Aggiornato il 11/02/2022 by CedDgtno

Linee guida per il Conseguimento della Patente di Guida di Categoria B |B1 | BE

L’ interessato dovrà aver compiuto l’età minima prescritta dal codice della strada per la categoria di patente richiesta. La domanda va presentata dal giorno successivo a quello del compleanno.

Domanda redatta su apposito modello denominato mod.TT 2112 (annotare su tale modello un recapito telefonico o un indirizzo e-mail presso cui poter essere contattati in caso di necessità);

Versamenti : TRAMITE PAGO PACODICE TARIFFA 20 (c/c 4028  €16,00   |  c/c 9001  €26,40  )- GUIDA PAGAMENTO

  • Il candidato all’atto della prenotazione della prova pratica di guida deve allegare al modello TT 2112, un’ulteriore attestazione dell’avvenuto versamento CODICE TARIFFA 21 (c/c 4028  €16,00  imposta di bollo);

Documento di identità in corso di validità in visione e relativa fotocopia integrale;

Dichiarazione sostitutiva di certificazione di residenza redatta su apposito modello oppure :

  • fotocopia integrale del documento di identità in corso di validità riportante la residenza attuale del richiedente;
  • sottoscrizione del modello TT 2112;

Certificato Medico dematerializzato con foto (con data non anteriore a tre mesi) rilasciato da un medico di cui all’art. 119 del Codice della Strada (medico appartenente all’Azienda Sanitaria Locale “ASL”, medico militare medico FFSS…) e fotocopia dello stesso. Per le richieste di estensione con codice 96 non occorre presentare il Certificato Medico se il candidato è titolare di patente di guida cat. B in corso di validità. Per il rilascio del certificato il medico richiederà anche  il pagamento del versamento di 16 euro sul c/c 4028

La patente posseduta e fotocopia per i possessori di patente che intendono conseguire abilitazione ad altra categoria;

Fotocopia del codice fiscale rilasciato dall’Agenzia delle Entrate o del tesserino sanitario attestante il suddetto codice fiscale.

Autorizzazione al trattamento dei dati per candidati con diagnosi di DSA: da firmare in calce a cura del candidato ( o genitore/tutore nel caso di candidato minorenne) e da presentare all’UMC unitamente al modello TT 2112 e al certificato di diagnosi DSA di cui alla circolare MIMS prot. 28649 del 15.09.2021 per poter usufruire della maggiorazione del tempo previsto per l’esecuzione della prova di teoria.

Per le patenti di categoria B1 -Dichiarazione di consenso per l’ utilizzo del veicolo se lo stesso non è intestato al candidato, redatta su modello.

Eventuale Modello per richiesta visualizzazione quiz informatizzati in lingua straniera e scelta supporto audio

I cittadini extracomunitari dovranno, inoltre, esibire (in originale o in copia autenticata o in copia semplice con dichiarazione sostitutiva di atto notorio di conformità all’originale in proprio possesso) anche il Permesso di Soggiorno o Carta di Soggiorno (più fotocopia) tanto al momento della presentazione della richiesta quanto al momento del rilascio del provvedimento. Si informa inoltre che anche la ricevuta postale (o rilasciata dalle competenti autorità di P.S.), attestante la richiesta di primo rilascio o di rinnovo del permesso di soggiorno, è da ritenersi valida ai fini dell’espletamento di tutte le pratiche presentate presso l’Ufficio Motorizzazione dai cittadini extracomunitari. in questo ultimo caso agli atti della pratica dovrà essere allegata, a seconda del caso che ricorre (primo rilascio o rinnovo):

  • fotocopia del documento di identità più fotocopia della ricevuta attestante la presentazione dell’istanza di primo rilascio del permesso di soggiorno;
  • fotocopia del documento di identità più fotocopia della ricevuta attestante la presentazione dell’istanza di rinnovo del permesso di soggiorno scaduto con allegata fotocopia di quest’ultimo.

CONSULTA la TABELLA delle CARATTERISTICHE TECNICHE DEL VEICOLO PER LA PROVA DI GUIDA
CONSULTA la TABELLA dei VEICOLI PER ESERCITAZIONI ED ESAMI

Prova di verifica delle capacità e dei comportamenti per il conseguimento della patente di categoria B con codice 96 – Istruzioni operative.

SOGGETTI LEGITTIMATI ALLA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Se il richiedente non è in possesso di carta di identità italiana, l’identificazione può avvenire tramite documento di riconoscimento equipollente, rilasciato da una amministrazione dello Stato italiano o di altri Stati.

Se il documento è redatto in lingua straniera, deve essere allegata una traduzione in lingua italiana (tranne i casi in cui esistono esenzioni stabilite da leggi o accordi internazionali) redatta dalla competente rappresentanza diplomatica o consolare e legalizzata in prefettura, ovvero da un traduttore e giurata innanzi al cancelliere giudiziario o notaio.