Aggiornato il 20/05/2020 by CedDgtno

Trasformazione da autovettura in autocarro con omologazione nazionale di riferimento

Domanda redatta su modello denominato TT2119, in distribuzione presso gli Uffici, allegato mod. TT2120 se la pratica è presentata da uno studio di consulenza

Carta di circolazione in originale e copia della stessa;

Attestato, firmato dal responsabile tecnico della fabbrica, che indichi l’omologazione nazionale di riferimento alla quale il veicolo è ricondotto;

Dichiarazione dei lavori di trasformazione effettuati da parte di un’Autofficina autorizzata dal Costruttore del veicolo;

Versamenti :

Possono essere effettuati presso gli Uffici Postali o si può procedere al Pagamento on Line . I c/c sono in distribuzione presso gli Uffici dell’UMC e gli Uffici Postali e i codici causali non sono obbligatori .

I bollettini di conto corrente postale n. 9001 pagati presso Uffici Postali e finalizzati alla richiesta di operazioni di motorizzazione, avranno validità soltanto nel mese in cui avviene il pagamento e nei tre mesi successivi

  • redatti su c./c. 9001 di € 25,00 – le attestazioni di avvenuto pagamento devono essere incollate negli appositi spazi;
  • redatti su c./c. 4028 di € 32 – le attestazioni di avvenuto pagamento devono essere incollate negli appositi spazi;

Visita e Prova del veicolo.

Trasformazione da autovettura in autocarro senza riferimento ad un’omologazione nazionale

La procedura è applicabile solo ai veicoli che abbiano carrozzeria originaria “AF” multiuso oppure “AC” familiare.

Domanda redatta su modello denominato TT2119, in distribuzione presso gli Uffici, allegato mod. TT2120 se la pratica è presentata da uno studio di consulenza

Carta di circolazione in originale e copia della stessa;

Relazione tecnica, firmata da un tecnico abilitato, relativa alla verifica ponderale di tutte le possibili combinazioni di carico;

Dichiarazione dei lavori di trasformazione effettuati da parte di un’Autofficina autorizzata dal Costruttore del veicolo;

Versamenti :

Possono essere effettuati presso gli Uffici Postali o si può procedere al Pagamento on Line . I c/c sono in distribuzione presso gli Uffici dell’UMC e gli Uffici Postali e i codici causali non sono obbligatori .

I bollettini di conto corrente postale n. 9001 pagati presso Uffici Postali e finalizzati alla richiesta di operazioni di motorizzazione, avranno validità soltanto nel mese in cui avviene il pagamento e nei tre mesi successivi

  • redatti su c./c. 9001 di € 25,00 – le attestazioni di avvenuto pagamento devono essere incollate negli appositi spazi;
  • redatti su c./c. 4028 di € 32 – le attestazioni di avvenuto pagamento devono essere incollate negli appositi spazi;

Visita e Prova del veicolo.

Trasformazione da autocarro in autovettura

Veicoli già immatricolati nella categoria M1 (autovettura) e successivamente inquadrati nella categoria N1 (autocarro ) a seguito di aggiornamento della carta di circolazione per cambio di categoria.

Domanda redatta su modello denominato TT2119, in distribuzione presso gli Uffici, allegato mod. TT2120 se la pratica è presentata da uno studio di consulenza

Carta di circolazione in originale e copia della stessa;

Dichiarazione, rilasciata dall’ Officina che ha effettuato i lavori, attestante dettagliatamente i lavori effettuati per il suddetto ripristino e l’esecuzione a regola d’arte degli stessi;

Versamenti :

Possono essere effettuati presso gli Uffici Postali o si può procedere al Pagamento on Line . I c/c sono in distribuzione presso gli Uffici dell’UMC e gli Uffici Postali e i codici causali non sono obbligatori .

I bollettini di conto corrente postale n. 9001 pagati presso Uffici Postali e finalizzati alla richiesta di operazioni di motorizzazione, avranno validità soltanto nel mese in cui avviene il pagamento e nei tre mesi successivi

  • redatti su c./c. 9001 di € 25,00 – le attestazioni di avvenuto pagamento devono essere incollate negli appositi spazi;
  • redatti su c./c. 4028 di € 32 – le attestazioni di avvenuto pagamento devono essere incollate negli appositi spazi;

Visita e Prova del veicolo.

Veicoli immatricolati nella categoria N1 (autocarro) che si diversificano dalle autovetture (M1) per un diverso allestimento interno; debbono essere soddisfatte le seguenti condizioni:

  • il veicolo autocarro oggetto di modifica deve avere carrozzeria BB o FO:
  • il veicolo allestito deve essere rispondente a tutte le direttive particolari obbligatorie per l’omologazione dei veicoli M1 in vigore al momento dell’omologazione originaria N1.

Domanda redatta su modello denominato TT2119, in distribuzione presso gli Uffici, allegato mod. TT2120 se la pratica è presentata da uno studio di consulenza

Carta di circolazione in originale e copia della stessa;

Dichiarazione, rilasciata dall’ Officina che ha effettuato i lavori, attestante dettagliatamente i lavori effettuati per il suddetto ripristino e l’esecuzione a regola d’arte degli stessi;

Nulla-osta del costruttore del veicolo contenente il dettaglio delle modifiche da effettuare;

Versamenti :

Possono essere effettuati presso gli Uffici Postali o si può procedere al Pagamento on Line . I c/c sono in distribuzione presso gli Uffici dell’UMC e gli Uffici Postali e i codici causali non sono obbligatori .

I bollettini di conto corrente postale n. 9001 pagati presso Uffici Postali e finalizzati alla richiesta di operazioni di motorizzazione, avranno validità soltanto nel mese in cui avviene il pagamento e nei tre mesi successivi

  • redatti su c./c. 9001 di € 25,00 – le attestazioni di avvenuto pagamento devono essere incollate negli appositi spazi;
  • redatti su c./c. 4028 di € 32 – le attestazioni di avvenuto pagamento devono essere incollate negli appositi spazi;

Visita e Prova del veicolo.

Nota Bene: Le Officine che eseguono i lavori devono avere la sede nella provincia di competenza.

Procedura:

Il facsimile di domanda corredato dalla documentazione di cui sopra sarà consegnato all’utente che provvederà a consegnare al Reparto Immatricolazioni per il rilascio della Carta Provvisoria di Circolazione. Successivamente l’ufficio provvederà alla stampa della nuova Carta di Circolazione da ritirare presso il medesimo reparto.