Aggiornato il 18/05/2020 by CedDgtno

Al termine del corso l’Ente /Autoscuola dovrà presentare domanda di esame per i candidati che hanno regolarmente frequentato il corso con profitto e hanno superato il numero minimo di ore previste.

  • Gli esami si potranno effettuare presso la Sede dell’ufficio;
  • la domanda dovrà pervenire all’Ufficio con l’indicazione della data ipotetica dell’esame (All.11 ) e con la seguente documentazione allegata:

elenco candidati suddivisi in residenti in Provincia o in Province limitrofe o residenti in Province NON limitrofe ed autorizzati; elenco dei candidati residenti in Province NON limitrofi e NON autorizzati (All 12 ).

In ogni elenco, per ogni singolo candidato, dovrà essere riportato:

  • nome cognome;
  • data di nascita;
  • luogo di residenza;
  • tipi di corso effettuati;
  • data di inizio e data di fine corso;
  • data scadenza CFP;
  • numero di prove di esame già sostenute
  • fascicoli modello DTT 746 corredati da:
  • n° 2 versamenti su c.c.p. 4028 di importo pari ad € 16 cadauno;
  • un c.c.p. 9001 da € 16,20 per quante sono le prove che si intendono sostenere
  • fotocopia patente (non sono ammessi all’ esame i titolari di patenti speciali);
  • fotocopia CFP nel caso di aggiornamento;
  • copia dell’elenco di cui all’ allegato 12
  • registro del corso in visione.

L’ufficio, controllata che la documentazione sia regolare, predispone i verbali, effettua la stampa dei CFP e allegherà ai verbali per ogni singolo candidato:

  1. modello DTT 746 regolarmente registrato e corredato da n° 1 c.c.p. 4028 e tutti i c.c.p. 9001;
  2. plichi contenenti le schede d’esame ed i relativi pieghevoli.

Si ricorda che in attuazione della circolare 209/DTT del 11/10/2004 i candidati residenti in Province non limitrofe e non autorizzati potranno svolgere l’esame solo ed esclusivamente presso la sede dell’Ufficio Motorizzazione Civile in sedute espressamente predisposte.

Il Direttore dell’Ufficio predisporrà per l’effettuazione dell’esame un turno al quale sarà assegnato un funzionario dell’ex carriera tecnica (Ingegnere o Architetto. La data di effettuazione dell’esame dovrà tenere conto delle eventuali scadenze compatibilmente con le esigenze organizzative dell’Ufficio.

Durante lo svolgimento degli esami è obbligatoria la presenza del responsabile del corso o di persona delegata, pena la NON AMMISSIONE dei suoi candidati all’esame.

Per le modalità di svolgimento dell’esame si applicano le norme generali previste per gli esami a quiz delle patenti.

Le stesse dovranno essere comunicate ai candidati prima dell’inizio dell’esame e a titolo esemplificativo si riassumono dette norme nell’ ALL17 .

I candidati dovranno essere muniti della patente di guida in corso di validità, del permesso o della carta di soggiorno per i cittadini non italiani e, nel caso di rinnovo del CFP, del CFP stesso.

A fine seduta d’esame il funzionario incaricato dovrà compilare gli appositi verbali e farli controfirmare dal rappresentante dell’Ente/Autoscuola.

Esiti esami

Qualora il candidato all’esame di rilascio risulti idoneo l’esaminatore procederà a barrare e completare solo le pagine 2 e 3 del CFP, secondo il caso che ricorre, consegnandolo all’interessato, previo ritiro della firma sul frontespizio del già citato DTT 746.

In caso di esito negativo all’esame del corso BASE, l’esaminatore provvederà ad annullare il CFP.

In caso di aggiornamento del CFP l’esame dovrà essere superato entro i termini di scadenza del CFP da aggiornare.

Si possono pertanto verificare i seguenti casi:

  • il candidato è idoneo a tutti i CFP richiesti: viene ritirato il vecchio e si rilascia il nuovo con scadenza di validità pari a 5 anni dalla data della vecchia scadenza;
  • il candidato è idoneo solo al BASE o anche al alcune specializzazione ma non a tutte quelle richieste, si possono verificare due opportunità:
  • il candidato decide di avere il nuovo CFP e allora verrà ritirato il vecchio e consegnato il nuovo ma con solo le abilitazioni superate;
  • il candidato necessita di tutte le specializzazioni chiederà di non emettere il nuovo CFP e tale evenienza dovrà dichiararla su DTT 746 con la dicitura “DICHIARO DI RINUNCIARE ALL’EMISSIONE DEL CFP CONSEGUITO IN DATA ODIERNA IN ATTESA DEL PROSSIMO ESAME”. L’esaminatore lascerà al candidato il vecchio CFP e consegnerà all’Ufficio competente la pratica che dovrà essere archiviata in apposito scadenziario e recuperata per il prossimo esame. E’ opportuno segnalare che qualora il candidato ripeta la prova dovrà allegare una nuova domanda corredata da un c.c.p. 4028 ed un c.c.p. 9001 per ogni prova che intende sostenere. Qualora entro i sei mesi di validità del corso il candidato non si presenti più o non superi la specializzazione richiesta verrà certificato il CFP conseguito e inserito nel Sistema Meccanografico inoltre verrà invitato il candidato o l’autoscuola/consorzio/ente a ritirare il nuovo CFP emesso previa consegna del vecchio. Se il candidato fosse respinto a una o più specializzazioni e prima del nuovo esame il vecchio CFP dovesse scadere, verrà rilasciato il CFP relativo agli esami superati. Il candidato potrà sostenere un nuovo esame di specializzazione solo a seguito di un nuovo corso di rilascio e l’esame sarà svolto con le modalità di rilascio. Se il candidato avesse svolto un corso con le modalità di rilascio lo stesso sarà ritenuto valido.
  • Il candidato è RESPINTO al Base: viene annullato il CFP emesso e lo stesso potrà continuare ad utilizzare il vecchio CFP se non scaduto. Se prima del nuovo esame il CFP dovesse scadere, il candidato dovrà sostenere l’esame con le modalità per il rilascio. Anche in questo caso se il candidato avesse svolto un corso con le modalità di rilascio lo stesso sarà ritenuto valido.

Qualora il candidato risultasse assente l’esaminatore consegnerà la pratica al rappresentante dell’Autoscuola/Consorzio/Ente, se questa è ancora in corso di validità, ovvero nei sei mesi dalla data dell’ultima lezione del corso.

Se per problemi meccanografici non fosse possibile stampare i CFP e quindi rilasciarli in sede di esame l’esaminatore, dovrà consegnare la dichiarazione sostitutiva di cui all’art. 116 del C.d.S. e nel caso di rinnovo a procedere anche al ritiro del vecchio CFP.

Si riassumono a titolo esemplificativo il numero delle domande che compongono i questionari degli esami, la durata dell’esame ed il numero minimo di risposte esatte per superare le prove.

CORSORILASCIORINNOVO
DOMANDERISPOSTE ESATTEDURATADOMANDERISPOSTE ESATTEDURATA
BASE251945 min.151045 min.
CISTERNA151145 min151045 min
ESPLOSIVI151145 min151045 min
RADIOATTIVI151145 min151045 min